Titolo del Progetto

CRE estate 2021 Libertas Nuoto Ravenna

Tipologia di proposta/attività

Centro Ricreativo Estivo

Breve descrizione

Scuola nuoto (Società di Scuola Nuoto Federale), attività ludico/motoria, laboratori d’arte (Giocando con l’Arte, Insieme Ricicliamo, fumetti, stop-motion) letture disegnate, laboratori di musica/teatro, laboratori di inglese “Little Student”, laboratori di giardinaggio/cucina, biologia marina e compiti scolastici.

Costi

Quota settimanale a tempo pieno 120€ (con possibilità di sconti se il bambino partecipa a più settimane)
Quota settimanale mezza giornata 80€ (con possibilità di sconti se il bambino partecipa a più settimane)

Info per iscrizione e Contatti

E-mail: libertasravenna@yahoo.it  – francescacasadei@libero.it
Sito www.libertasnuotoravenna

Referente: Francesca Casadei
Cellulare 333 3284879

Iscrizioni presso l’ufficio ASD LIBERTAS NUOTO RAVENNA via Falconieri 33 – lunedì e mercoledì dalle 18.00 alle 20.00

Sedi / spazi di realizzazione

Piscina comunale “G. Gambi”, sita in via Falconieri n. 29/31, Ravenna

Il centro ricreativo si svilupperà in 3 diversi spazi all’aperto: area di accoglienza (triage), area per le attività ludico-ricreative e didattiche, area per il momento sportivo (scuola nuoto).
Il triage verrà effettuato in un’area predisposta per l’accoglienza, esterna o in un opportuno ingresso
separato dalla struttura, dove il personale si occuperà del triage (misurazione della temperatura, lavaggio delle mani con igienizzante) e provvederà alla compilazione del registro giornaliero/settimanale.
Le attività ludico-ricreative e didattiche avverranno in uno spazio, allestito con vari gazebo, che permetteranno zone di ombra e al cui interno saranno presenti tavoli e sedie.
Ogni gruppo, che occuperà un gazebo, avrà a disposizione distributori di igienizzante per potersi lavare le mani prima e dopo un’attività. Questa zona servirà anche per il momento del pasto.
L’attività sportiva natatoria si svolgerà all’interno della piscina comunale secondo le modalità previste dalla FIN descritte nel documento ‘Emergenza COVID-19. Misure di sicurezza da adottare nelle piscine per l’attività natatoria e le competizioni sportive”.
Nel caso in cui le condizioni metereologiche non permettano lo svolgimento delle attività all’aperto, ci si sposterà all’interno della tribuna della vasca da 50 metri presente all’interno della piscina, rispettando il distanziamento fisico e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (DPI), così come previsto dalla normativa vigente.

Destinatari

Bambini di età 4 – 14 anni

Il centro ricreativo permette di accogliere 70/90 bambini.
Si prevede una suddivisione dei minori iscritti al servizio nel modo seguente:
• gruppi di massimo 5 unità di bambini in età di scuola dell’infanzia (dai 4 ai 5 anni);
• gruppi di massimo 7 unità di bambini in età di scuola primaria (dai 6 agli 11 anni);
• gruppi di massimo 10 unità di bambini in età di scuola primaria (dai 12 agli 14 anni).

Ad ogni modo la formazione dei piccoli gruppi all’interno del servizio, seguirà gli standard contenuti nelle Linee guida centri estivi e servizi educativi COVID-19 costituendo gruppi omogenei esclusivamente per fascia di età.
Per quanto concerne bambini e ragazzi con disabilità, al fine di consentire loro la partecipazione alle attività estive, il rapporto numerico, come indicato dalle linee guida ministeriali, sarà in questo caso di 1 a 1 e il bambino verrà incluso insieme al suo educatore in un gruppo.

Risorse impiegate

Il centro ricreativo estivo prevede la presenza di una figura di coordinamento educativo e organizzativo del gruppo degli operatori. Ciascun gruppo di bambini avrà un educatore o un’educatrice fissi per mantenere un rapporto di continuità formativa ed affettiva, a queste si assoceranno altri animatori per aiutare nello svolgimento delle attività ludiche e sportive.

Tempistica e durata

Il centro estivo partirà dal 07/06/2021 al 27/08/2021 con orario 07.30 – 18.00

Misure anti-COVID

Risulta necessario il rispetto delle misure igienico-sanitarie da parte dei minori frequentanti il Centro Estivo e del personale operativo.
Si prevede una segnaletica e messaggi educativi per la prevenzione del contagio (es. presso le entrate in struttura, le aree destinate al consumo dei pasti).
I comportamenti a cui attenersi per la prevenzione e controllo dell’infezione da COVID-19 sono i seguenti:
• evitare strette di mano, baci e abbracci;
• mantenere la distanza di almeno 1 metro tra le persone;
• privilegiare le attività da svolgere in spazi aperti.
• lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone e asciugarle con salvietta monouso o, in assenza, utilizzare soluzione idroalcolica al 70% (es. dopo l’utilizzo del bagno, prima di mangiare, …); tossire e starnutire coprendo naso e bocca usando fazzoletti di carta o nella piega del gomito ( i fazzoletti vanno smaltiti in una pattumiera chiusa nella raccolta indifferenziata);
• evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani;
• utilizzare le protezioni indicate quali mascherina di protezione per i maggiori di 6 anni di età e per gli operatori mascherine chirurgiche e mascherine FFP2 con la fascia di età 4-5 anni;
• divieto di portare giochi e altri oggetti da casa;
• divieto di condividere oggetti con altri utenti, come salviette, stoviglie, vestiti, ecc…
• igienizzare i materiali, gli oggetti e le superfici di contatto utilizzati per le attività, in particolare ad ogni cambio turno;
• arieggiare frequentemente i locali;
Resterà in capo alla famiglia garantire la fornitura di mascherina di protezione al minore frequentante.
Farà parte dell’attività educativa dell’operatore educare e supportare il minore ai comportamenti di cui sopra, per prevenire il contagio, nonché verificare il corretto utilizzo della mascherina.
• Triage in accoglienza
La verifica quotidiana delle condizioni di salute delle persone che accedono al servizio prevede l’effettuazione di un triage di valutazione del rischio COVID 19.
Il triage verrà effettuato in un’area predisposta per l’accoglienza, esterna o in un opportuno ingresso
separato dalla struttura, dove il personale si occuperà del triage (misurazione della temperatura, lavaggio delle mani con igienizzante) e provvederà alla compilazione del registro giornaliero/settimanale.
• Misure di controllo giornaliero delle condizioni di salute dei minori iscritti e precauzioni da
osservare al centro estivo
Prima accoglienza, da effettuarsi solo nella prima giornata di frequenza del minore al centro estivo o a seguito di assenza del minore per più di 3 giorni:
Ai genitori sarà richiesto in fase di accesso al centro estivo di consegnare un modulo compilato e firmato dal genitore in cui si autocertifica che il minore:
a) non ha avuto una temperatura corporea superiore ai 37,5°C o alcuna sintomatologia respiratoria, anche nei 3 giorni precedenti;
b) non è stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni a seguito di stretto contatto con casi COVID-19 o sospetti tali;
c) non è entrato a stretto contatto con una persona positiva COVID-19 o con una persona con temperatura corporea superiore ai 37,5°C o con sintomatologia respiratoria, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;
• Accoglienza giornaliera, dopo il primo ingresso
Il personale si occuperà del triage (misurazione della temperatura, lavaggio delle mani con igienizzante) e provvederà alla compilazione del registro giornaliero/settimanale.
Nel caso di sintomatologia di patologia respiratoria o temperatura uguale o maggiore a 37,5 °C rilevata durante le operazioni di triage non viene consentito l’acceso al servizio.
Il genitore ha l’obbligo di riaccompagnare il minore al proprio domicilio e di attivare il pediatra di libera scelta o MMG per l’accertamento dello stato di salute.
Il minore sarà riammesso al Centro estivo solo a fronte di attestazione di buona salute.
Nel caso di non superamento del triage da parte del minore, l’Operatore di riferimento informa tempestivamente il Coordinatore educativo ed organizzativo il quale si occuperà di effettuare i dovuti passaggi comunicativi con la Committenza.
Se i sintomi dovessero manifestarsi durante il servizio, il minore andrà accompagnato dall’operatore nella zona deputata all’isolamento, l’educatore segnalerà tempestivamente la situazione al Coordinatore educativo ed organizzativo che avrà il compito di informare immediatamente la famiglia e garantire il suo isolamento nel locale predefinito, in attesa dell’arrivo dei genitori o adulti delegati. Il minore nel frattempo sarà accudito dalla figura ausiliaria a cui verrà fornita la mascherina FFP2. La famiglia, una volta riaccompagnato il minore fuori dal servizio, dovrà rivolgersi immediatamente al proprio pediatra di libera scelta o MMG.
Il Coordinatore di seguito provvederà a mettere in atto le indicazioni per i provvedimenti del caso e non sarà effettuata alcuna comunicazione alle famiglie fino a quando non sarà accertato l’effettivo stato di salute, secondo le indicazioni ricevute dal Dipartimento di Prevenzione.